Rivista Italiana di Ragioneria e di Economia Aziendale

Versione stampabile

Anno di fondazione: 1901
ISSN cartaceo:1593-9154
ISSN digitale: 2281-5864
Periodicità: quadrimestrale
Accreditamento: AIDEA
Indicizzazione: ACNP (catalogo italiano dei periodici)


Quaderni Monografici Rirea

Ogni Abbonato può sceglierne uno in omaggio. 

 

 
Abbonati ora!
clicca sul link sottostante
   

Abbonamento cartaceo: € 130,00
Abbonamento online: privati € 100,00 
Abbonamento online+cartaceo: privati € 200,00
Abbonamento cartaceo Enti pubblici e Biblioteche: € 130,00
Abbonamento online: Enti pubblici e Biblioteche: € 150,00
Abbonamento online+cartaceo: Enti pubblici Biblioteche: € 250,00
 

Presentazione

Obiettivi

   La Rivista Italiana di Ragioneria e di Economia Aziendale è un valido strumento di studio, ricerca e aggiornamento in cui si combinano in modo equilibrato ed armonioso tutti gli elementi che ne hanno determinato il successo e che fin dal 1901 - data di fondazione - la distinguono da altre riviste del settore. La qualità dei contenuti, accompagnata da una raffinata veste grafica, è garantita dalla rigidissima selezione degli articoli ad opera della Direzione Scientifica e dal rigoroso processo di doppio referaggio anonimo operato dagli oltre cento qualificati Reviewer che collaborano strutturalmente con la Rivista.
La Rivista da 120 anni è sulla “frontiera” del dibattito scientifico nel campo delle scienze aziendali.
Ha assistito, infatti, al declino del paradigma bestano, alla nascita di quello zappiano, all’evoluzione dell’economia aziendale classica e contemporanea, infine alla fase attuale, ancora di grande trasformazione di oggetto, metodo e linguaggio, in relazione al forte e crescente confronto con la comunità scientifica internazionale. Ai protagonisti di queste stagioni, la Rivista ha sempre dato spazio garantendo massima libertà di espressione a tutti, convinta che il pluralismo delle idee costituisca la migliore garanzia per il progresso scientifico.
La Rivista si propone oggi l’obiettivo di favorire l’avanzamento delle conoscenze in campo economico-aziendale, cercando, grazie alla riformata struttura organizzativa e ai processi di controllo intersoggettivo dei prodotti della ricerca, di supportare lo sviluppo di concetti, modelli analitici, esplicativi, teleologici, normativi, la trattazione di casi aziendali, l’indagine scientifica e tecnica in tutte le direzioni possibili.

Aree tematiche

   La Rivista, che ha un taglio generalista, propone articoli che esprimono prodotti della ricerca che hanno radici nel paradigma economico-aziendale, reinterpretato alla luce delle problematiche contemporanee delle aziende pubbliche e private e non profit di ogni settore di attività e all’esigenza di confrontarsi con le teorie manageriali dominanti a livello internazionale:

Profili istituzionali dell'economia aziendale;   aziende private; economia e management delle imprese;  aziende e amministrazioni pubbliche;  aziende no profit;  aziende sanitarie;  aggregazioni, reti e gruppi aziendali;  relazioni imprese-amministrazioni pubbliche;  strategie e politiche azien-dali;  corporate governance e modelli di governance;  sistemi, modelli e processi organizzativi aziendali;  stili di leadership e motivazione delle risorse umane;  analisi e progettazione delle strutture e dei processi aziendali;  etica aziendale e responsabilità sociale;  analisi comparativa delle dottrine internazionali;  valutazioni d’azienda e operazioni straordinarie;  ragioneria professionale e consulenza aziendale;  misurazioni e valutazioni delle performance;  teorie contabili nazionali e internazionali (accounting);  contabilità, bilancio e principi contabili nazionali e internazionali;  analisi di bilancio, previsione delle insolvenze e modelli economico-finanziari;  contabilità direzionale;  finanza aziendale, credito ed intermediazione finanziaria; bilancio sociale, ambientale e di sostenibilità;  program-mazione, pianificazione, budgeting e controllo;  conoscenza, relazioni, comunicazioni e partecipazione degli stakeholder;  storia della ragioneria e dell’economia aziendale ;  metodologia della ricerca.


Metodo e tecniche d’indagine (per le sezioni sottoposte a doppio referaggio)

Ai fini della pubblicazione, gli articoli devono adottare metodologie qualitative e/o quantitative idonee a chiarire il processo logico con cui si realizzano rigorose analisi dei problemi e si giunge a sintesi interpretative degli stessi. Perciò, all’inizio di ogni articolo deve essere esplicitata in modo preciso e puntuale la metodologia seguita, che deve essere coerente, adeguata, argomentata e congrua rispetto agli scopi conoscitivi che si intendono perseguire.

La rivista, pertanto, accetta differenti prodotti della ricerca, ossia:

  • ricerche a prevalente contenuto empirico, basate su una formulazione di ipotesi di ricerca (research question) e di una verifica delle stesse tramite la conduzione di un’analisi empirica;
  • ricerche a prevalente contenuto teorico e speculativo, basate su argomentazioni di tipo primariamente logico-deduttivo e senza correlati empirici;
  • ricerche a contenuto storico sulle aree di interesse;
  • studi a contenuto metodologico, aventi per oggetto la discussione critica dei procedimenti, degli strumenti, delle tecniche d’indagine impiegati, anche a livello internazionale, nella ricerca aziendale.

Referaggio

La rivista sottopone tutti gli articoli (salvo quelli appartenenti a sezioni espressamente escluse da tale processo) a doppio referaggio anonimo.  Preliminarmente, ogni articolo è sottoposto ad una valutazione a cura della Direzione Scientifica nella quale viene accertata la sussistenza dei requisiti necessari (“pre-referaggio”) per poter essere avviato al processo di referaggio; in caso contrario l’articolo viene rigettato.I principi di comportamento ai quali si ispira il referaggio a cui sono sottoposti gli articoli proposti per la pubblicazione sono:

  • anonimato di autori e revisori;
  • specializzazione del revisore in termini di competenza specifica nel campo d’indagine al quale si riferisce l’articolo;
  • concordanza necessaria dei giudizi di almeno due revisori;
  • tempestività della valutazione;
  • valutazione rigorosa della qualità dei prodotti della ricerca (secondo i criteri sopra esposti);
  • parità di inquadramento accademico tra autore e revisore (peer review);
  • tendenziale uniformità di giudizio (mediante una dettagliata specificazione dei criteri e dei parametri di valutazione).

The publishing ethics and malpractice statements  

Direttore responsabile: Dott. Giovanna Nobile
RIREA General Manager

AREA SCIENTIFICA

Direttore Scientifico 

Editor 
Prof. Stefano Coronella - Ordinario di Economia Aziendale, Università Parthenope di Napoli

Special Issues - Editor:  Prof. Cristiano Busco - Roehampton University, London

Comitato di Indirizzo
 Advisory Board
Prof.ssa Maria Bergamin Barbato, Prof. Elio Borgonovi, Prof. Giuseppe Catturi, Prof. Vittorio Coda, Prof. Flavio Dezzani, Prof.ssa Rosella Ferraris Franceschi, Prof. Franco Fontana, Prof. Giuseppe Galassi, Prof. Esteban Hernandez, Prof.Lucio Potito, Prof. Gianfranco Zanda                                                                                                                     

Comitato Scientifico
Scientific Committee 
Stefano Adamo - Università del Salento, David Alexander - University of Birmingham, Paolo Andrei - Università di Parma, Valerio Antonelli  Università di Salerno, Susana Callao Gaston - Università Zaragoza, James L. Chan - University of Illinois, Chicago, Giorgio Invernizzi - Università "Bocconi" di Milano, Enrico Laghi -  Università "La Sapienza" di Roma,  Christopher Napier - Royal Holloway University of London, Alberto Quagli -  Università di Genova, Giuseppe Sannino - Università della Campania "Luigi Vanvitelli", Massimo  Sargiacomo - Università di Chieti-Pescara.

Comitato Editoriale
Editorial Board
Coordinators: 
Libero Mario Mari - Università di PerugiaAlessandro Mechelli - Università di Roma " Tor Vergata"
Members: Armando Della Porta - Università di Pescara    " G. D'Annunzio", Riccardo Cimini - Università di Roma "Tor Vergata", Andrea Venturelli - Università del Salento,  Michele di Marcantonio - Università di Bari "Aldo Moro", Maria Federica Izzo - Università Telematica S. Raffaele di Roma