IL MONTE DI PIETA' DI FERRARA DAL XVI AL XVIII SECOLO

Versione stampabile
Governance, struttura organizzativa e sistema contabile
Autore: 
Salvatore Madonna - Greta Cestari - Francesca Callegari
ISBN: 
978-88-6659-107-8
Nome della Collana: 
Volume n°: 
26
Numero pagine: 
132
Prezzo: €20,00
€20,00

ebook € 15,00

DOI: 10.17408/CH/591078
Il volume propone i risultati di una ricerca storico-ragionieristica volta a ricostruire l’evoluzione dei modelli di governance, degli organigramma e dei correlati strumenti contabili di cui il Monte di Pietà di Ferrara si avvalse dalla sua istituzione (1508) sino al termine del primo periodo di dominazione pontificia della città estense (1796). Lo studio è stato condotto sulle fonti primarie conservate presso l’Archivio Storico della Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara. I risultati ottenuti offrono una lettura congiunta, sistematica e multidimensionale tra gli eventi storici che hanno segnato i primi secoli di esistenza del Monte di Pietà e le correlate scelte di governo, i riflessi organizzativi, l’adozione di specifici strumenti informativi e di particolari meccanismi di controllo interno.
 
Salvatore Madonna è Professore Ordinario di Economia Aziendale presso il Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Ferrara. È autore, fra l’altro, di lavori nel campo delle aziende alberghiere, delle fondazioni bancarie, del bilancio di esercizio, delle metodologie di diagnosi precoce della crisi aziendale nonché di altri contributi sui temi istituzionali della ragioneria e del controllo di gestione.
Greta Cestari è Ricercatore di Economia Aziendale presso il Dipartimento di Scienze Economiche ed Aziendali dell’Università di Cagliari. È autrice, tra l’altro, di lavori sui temi della crisi d’azienda, dei modelli di previsione delle insolvenze e della storia della ragioneria, con particolare attenzione alle istituzioni centrali dello Stato italiano.
Francesca Callegari è Dottoranda di Ricerca in Economia e Management dell'Innovazione e della Sostenibilità presso il Dipartimento di Economia e Management dell'Università di Ferrara. I suoi interessi di ricerca si concentrano principalmente sulle tematiche della disclosure obbligatoria, dei modelli di previsione delle insolvenze e della storia della ragioneria.